Strumenti personali
Tu sei qui: Portale Le nostre produzioni Produzioni LTO Fàole e legènde
Stagione teatrale 2018

 

separa
Programma Stagione
Teatrale
2018
separa

separa

 Nuove Produzioni LTO
 separa

Locandina – Ninna Nanna
Scheda - Ninna Nanna

 

separa

 

Locandina – Squàsc – Stòrie dé pura.pdf
Scheda – Squàsc – Stòrie dé pura.pdf

separa

Locandina – Il mio Krapp.pdf
Scheda – Il mio Krapp.pdf
Pareri & Immagini - Il mio krapp

separa

Locandina – C’era una volta un albero.pdf
Scheda – C’era una volta un albero.pdf
Pareri & Immagini – Il mio Krapp

separa

Segnali-Experimenta Gruppi 1988-2016 Bis. pdf

separa

Incontri. pdf

separa

 

LTO 40 anni. pdf (2,3 MB)

separa

 

Fàole e legènde

 

RACCONTI DELLA TRADIZIONE POPOLARE BERGAMASCA DENTRO LA SCUOLA
Testo di Gianfranco Bergamini
Con Ettore Rodolfi e Davide Lenisa.
Progetto luci di Davide Lenisa
Montaggio scenico e regia di Gianfranco Bergamini
 

“Fàole e Legènde” è uno spettacolo per bambini sulle tradizioni popolari bergamasche. La proposta trova la sua collocazione più adeguata in piccoli spazi e per un numero limitato di spettatori che devono essere molto vicini, anche fisicamente, agli attori. Lo scopo è quello di ricreare la situazione propria della “veglia di stalla”. La stalla come
luogo del racconto e della narrazione, come luogo d'incontro di una comunità. Le “favole e le leggende” del titolo sono estrapolate dalla trilogia scenica denominata Progetto “Refenìstola” che l’LTO ha realizzato tra il 1996 e il 2008. Fra le storie riproposte ci sono “Marietina e l’magnàt” - Marietina e l’orco, “Ol Gal” - Il gallo, “Ol squàsc” - Lo squàsc, “La mórta ornàda” - La morta ingioiellata e “Ol s-cèt ché l’à picàt sò màder” - Il ragazzo che picchiò sua madre, unitamente a numerose rime, conte e celebri filastrocche della terra bergamasca.
Le storie presentate nello spettacolo sono:
Marietina e l’magnàt (“Marietina e l’orco”)
Ol Gal (“Il gallo”)
La cüra di malate (“La cura delle malattie”)
Filastroché (“Filastrocche”)
Gh’o fàm (“Ho fame”)
L’öf dèl gal (“L’uovo del gallo”)
Ol squàsc (“Lo squàsc”)
La rima dèla brèta (“La rima della beretta”)
Ol s-cèt ché l’à picàt sò màder (“Il ragazzo che picchiò sua madre”)
La mórta ornàda (“La morta ingioiellata”)

“Ugì bèl ... sò fradèl, oregina bèla ... sò sorèla, buchina dé frà ... campanelì dé sunà!”

PER LE SCUOLE
Durata: 45’
Età: 6 - 10 anni.
Tecniche: teatro d’attore e di figura.
Tema: la fiaba e il ribaltamento delle paure infantili.
DATI
Anno: 2010
Produzione: Laboratorio Teatro Officina
Comune di Urgnano (Assessorato alla Cultura)

Azioni sul documento